PROLOCO di Castel San Giovanni

Fiere, eventi, mostre, sagre, musica, enogastronomia della Val Tidone e della provincia di Piacenza
Ads

La biciclettata e la Silent Wifi concert danno il via alla terza edizione di Confluenze Festival

inaugurazione confluenze boscone di calendascoCastel San Giovanni, 4 agosto 2019 – Una biciclettata ha dato il via alla lunga settimana di Confluenze Festival, terza edizione, che quest’anno ha come tema “il gusto del camminare”. Il momento inaugurale al “chilometro zero” del Sentiero del Tidone, presso Boscone CS Ranch. Il punto di partenza di un tracciato che dal Po sale sull’Appennino, unendo le due province, piacentina e pavese e dove è confluita la biciclettata – organizzata da ASD Tidon Valley – partita da Castel San Giovanni e da Sarmato. Ad attendere lo sciame di biciclette erano gli amministratori, le associazioni e gli sponsor che hanno dato vita a tutta la manifestazione, organizzata sotto l’egida dell’associazione Casa Grande in collaborazione con la Pro Loco castellana e con Info Point della Val Tidone e Val Luretta.

“Confluenze nasce come progetto di rete – ha dichiarato Azzurra Zanoli di Casa Grande – ed è grazie al sostegno di tanti enti e sponsor siamo riusciti a proporre così tanti eventi. Abbiamo scelto di partire dal Sentiero del Tidone, perché idealmente cercheremo di risalire la valle, ovviamente con un ritmo lento”.

“Il mio ringraziamento – ha aggiunto Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco di Castel San Giovanni – è rivolto alle amministrazioni e ai partner che ci sostengono ma in primis a tutte quelle persone e ai volontari che hanno permesso che Confluenze potesse esistere”.

A seguire un momento conviviale organizzato dagli Alpini di Sarmato. Nella tarda serata, poi, il programma è entrato nel vivo con una grande rassegna nel parco di Villa Braghieri, culminata con l’originale Silent Wifi Concert, dove i partecipanti sono stati coinvolti e rapiti dalla musica classica suonata dal pianoforte PianoLink e animata dalla performance di danza Incongruo. Un’atmosfera unica che ha coinvolto i numerosi presenti assorbiti dalle note diffuse solo tramite cuffie.

Prima del singolare concerto, un percorso sensoriale con la natura con un laboratorio organizzato da LaLizablu, l’installazione InMostra di Maria Colonna e Silvia Luz Tulissi e il percorso olfattivo a cura di Giovanna Zucconi. Spazio anche alla presentazione di due libri: Camminate piacentine, di Achille Menzani, una guida della collana Marsupio ed. Officine Gutenberg dedicata al Sentiero del Tidone e Adagio Urbano di Teresa Monestiroli.

Ad allestire le cucine e a preparare la cena i volontari della Pro Loco di Castel San Giovanni che hanno proposto prodotti del territorio e il tipico batarò della Val Tidone farcito con la “Mariola” Presidio SlowFood e il Cacio del Po del Caseificio Borgonovo dei F.lli Palorni.

Nella giornata di oggi, domenica 4 agosto, Confluenze Festival si sposta negli altri paesi della Val Tidone: Trevozzo, Rocca d’Olgisio, Ziano, Pecorara, Zavatterello e Borgonovo (per il programma completo http://www.confluenze.net/confluenze-festival/).