PROLOCO di Castel San Giovanni

Fiere, eventi, mostre, sagre, musica, enogastronomia della Val Tidone e della provincia di Piacenza
Ads

Confluenze Festival: il gusto del camminare dal 3 al 10 agosto in Val Tidone

2018 Foto Vigneti 0175.jpg      2018 Foto Vigneti 0175Dal 3 al 10 di agosto torna Confluenze Festival, terza edizione della settimana di eventi itineranti lungo l’intera Val Tidone.

L’appuntamento è biennale e dopo l’esordio del 2015 e la seconda edizione (2017) dedicata ai “Confini”, quest’anno sarà la volta di un ricco e variegato programma che trova punti di connessione sul tema del “Il gusto del camminare”.

Un Festival che ha sempre coinvolto numerose realtà associative locali – sia sul versante piacentino sia sul lato pavese della Val Tidone – e che cresce con grande soddisfazione di chi lo ha voluto come strumento di aggregazione in valle e di visibilità verso l’esterno.

“Confluenze trova il suo punto di maggiore visibilità e di celebrazione del Festival, ma è molto di più del solo Festival. È uno strumento – spiega Azzurra Zanoli di Casa Grande, associazione che ha dato impulso al progetto – utile sia per chi vive la Val Tidone in maniera quotidiana, sia per chi arriva per la prima volta o sta programmando una visita e desidera un’esperienza diversa dal solito. Confluenze promuove l’ospitalità in Val Tidone e nelle valli vicine, offre consigli per dormire e mangiare bene, suggerisce itinerari per chi desidera scoprire un territorio meraviglioso più in profondità e in generale per tutti gli appassionati di trekking e di turismo lento”.

Confluenze Festival quest’anno vede la partecipazione dei Comuni di Castel San Giovanni, Sarmato, Borgonovo, Pianello, Ziano P.no, Alta Val Tidone, Zavattarello e Romagnese, con i patrocini della Provincia di Piacenza e della Provincia di Pavia e il prezioso sostegno della Pro Loco di Castel San Giovanni e Info Point della Val Tidone e Val Luretta.

“Amiamo la Val Tidone e crediamo in Confluenze come importante progetto di promozione – spiega Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco di Castel San Giovanni – ecco perché, dopo la positiva esperienza a Fa’ la Cosa Giusta di Milano, abbiamo deciso di continuare a sostenere anche la ricca programmazione del Festival”.

Vediamo quindi questo articolato programma che prenderà il via la mattina del 3 agosto da Sarmato con una biciclettata sul Po per approdare al km 0 del sentiero del Tidone. Alla sera cena al parco di Villa Braghieri a Castel San Giovanni, allestita dalla Pro Loco con tipico Batarò e prodotti del territorio oltre alla mariola del presidio Slow Food. A seguire uno degli appuntamenti più importanti e suggestivi della manifestazione: il Silent Wi-Fi Concert ideato da Andrea Vizzini e PianoLink. Si tratterà di una suggestiva esperienza multisensoriale in cui lo spettatore è completamente immerso in maniera attiva e nuova, un concerto eseguito nel silenzio della notte, udibile in cuffia ciascuno nel suo microcosmo uditivo tramite cuffie wi-fi ad alta fedeltà, per ascoltare un programma ispirato alla notte, da portare con sé vagando nell’incantevole cornice settecentesca di Villa Braghieri tra le installazioni artistiche di Maria Colonna e Silvia Luz Tulissi, il percorso olfattivo curato da Giovanna Zucconi e quello del gusto proposto da SlowFood Piacenza, la performance di danza Incongruo e il percorso tattile La Lizablu. Un vero Silent Concert dei cinque sensi!

Altro appuntamento di grande rilievo sarà il Convegno dedicato alle “Riflessioni sul paesaggio in Val Tidone”, che vedrà la partecipazione di relatori docenti di Università italiane e del Politecnico di Milano, sia della Regione Emilia Romagna.

L’incontro, incorniciato dalle foto di Vittore Fossati e Mario Tinelli, sarà anche occasione per illustrare il progetto di costituzione di un Osservatorio Locale per il paesaggio della Val Tidone per l’applicazione della Convenzione europea del paesaggio.

Il programma scorre via sempre più fitto con progetti, attività, installazioni, laboratori di gusto giorno per giorno, musica, narrazioni, yoga e naturalmente tante camminate nella natura e degustazioni fino alla Grande Festa finale di sabato 10 agosto.

Nel mezzo anche l’intervento del giornalista Michele Serra (lunedì 5 agosto al Mulino Lentino, Alta Val Tidone) con la lettura di un proprio monologo sull’acqua, scritto per la voce di Lella Costa. La centralità dell’acqua sarà anche nell’intervento previsto per martedì 6 all’oratorio di Vallerenzo (Pecorara) di Anja Werner, architetto tedesca trasferitasi nel piacentino, una delle maggiori esperti per tutte le opere paesaggistiche collegate all’acqua.

Sempre martedì, alla Rocca d’Olgisio (Pianello), è prevista l’esibizione della svedese Amanda Werger e di Petra Cavaliere nel concerto “Duo a righe” (violino e organetto diatonico) con la narrazione dell’attore Filippo Arcelloni (PKD).

Gran finale sabato 10 nel comune di Alta Val Tidone, località Nibbiano, con spazio olistico, l’esposizione di Gioielli in Fermento presso Palazzo Malvicini Fontana, visita al borgo con il FAI, la 1° camminata dell’Alta Val Tidone con il Gruppo Podistico Borgonovese, teatro per bambini di Pappa e Pero, installazioni, area artigiani, area giochi legno, street food e cantine del territorio, musica dal vivo con Dobrinski Pro-Dischi e la cantante piacentina Golden Din Din.

Per maggiori informazioni sul programma: www.confluenze.net

In rete nel progetto anche: ChiCercaCrea, LaValtidone, Curte Neblani, Sentiero del Tidone, Slowfood Piacenza, Fai Delegazione Piacenza, Giano di Spade, PKD compagnia teatrale, La Mia Nuvola, Le Terre della Torre, Associazione Prometeo, Cesura, Associazione Duga, Gioielli in fermento, Biblioteca comunale di Ziano, Vivere con Lentezza, Biblioteca di Zavattarello, Gruppo Alpini fam. Alpini Sarmatese, Gruppo Podistico Borgonovese, Associazione Pesca e Natura, Borgo Mulino Lentino, Rocca d’Olgisio, Tenuta La Torretta, B&B Il giardino di Laura, LaLizablu, Libreria Puma, Az. Agricola Sassineri, Proloco di Romagnese, Boscone CS Ranch, Galatea.